Il lavoro di un giornalista è molto diverso

Prima del ventunesimo secolo non esisteva un giornalista. Il ruolo di un giornalista era quello di scrivere degli eventi che stavano accadendo nella vita quotidiana e di raccogliere informazioni su eventi e persone. L’unico modo per farlo era coprirli con le parole. I giornalisti potevano scrivere notizie solo da soli, ma non per i loro lettori o spettatori che avevano bisogno del loro aiuto anche nel loro lavoro. Gli scrittori che non potevano scrivere storie per se stessi o per i loro lettori erano chiamati copywriter, che possono essere tradotti in inglese come “copy editor”.

Negli anni ’90 e nei primi anni 2000, il giornalismo era un campo in cui i giornalisti potevano fare soldi. Ciò è cambiato con l’avvento di siti di micro-blogging come Twitter e Facebook.

Il giornalista è responsabile della raccolta dei fatti e della loro registrazione su una pubblicazione corrispondente. Quindi si occupano dell’organizzazione degli eventi, della selezione degli ospiti, della revisione dei risultati e della stesura dei comunicati stampa.

Un giornalista deve occuparsi di notizie, e questo significa essenzialmente lavorare su una scadenza. All’inizio della sua carriera, di solito non è abituato a scrivere della propria vita, ma lo fa perché è un lavoro importante.

Nel 2017 abbiamo assistito all’ascesa del giornalismo basato sull’intelligenza artificiale in molti luoghi del mondo. Molti giornali e testate giornalistiche utilizzano questa tecnologia per la loro produzione quotidiana. Questo viene fatto principalmente per scopi di riduzione dei costi, con alcune aziende come il Washington Post e il New York Times che si comportano molto bene in questa arena.

Ad esempio: ecco un esempio dal Washington Post:

Il giornalismo è nel mezzo di una crisi; i mezzi di informazione e molti giornali stanno cessando l’attività. Questi problemi derivano da un aumento della produzione e del consumo di contenuti digitali, ma anche dalla mancanza di giornalisti qualificati che siano in grado di scrivere questi articoli – senza pregiudizi o pregiudizi.

Il giornalismo come professione è in crisi, con un numero sempre crescente di persone che abbandonano il lavoro di giornalista, il che rende solo il copywriting più importante come opzione di carriera alternativa. In questo articolo analizziamo il ruolo dei copywriter e degli scrittori di intelligenza artificiale nel mondo del giornalismo di oggi.

Il lavoro di un giornalista è molto diverso da quello di un copywriter. Ciò che le persone tendono a dimenticare quando si parla di equilibrio tra lavoro e vita privata è che ci sono molte cose che devi fare oltre a scrivere. Devi anche cercare costantemente nuove informazioni e stare al passo con i tempi informandoti. Quindi, come possono i giornalisti rendersi più produttivi? E quali sono alcune delle sfide affrontate dai giornalisti nella produzione di contenuti? L’IA può aiutare in questo senso?

Related Posts