quarto calcio

Mercoledì 9 ottobre al PAN | Storie resistenti

quarto calcioStorie resistenti

Luigi Cuomo (Sos Impresa) e il pm della Dda Antonello Ardituro

dialogano con i giornalisti Nello Mazzone e Mario Pepe sul Quarto Calcio alla vigilia della visita della nazionale di calcio italiana

mercoledì 9 ottobre ore 18,00
Pan, via dei Mille 60 – Napoli

Da strumento nelle mani della malavita organizzata a simbolo di legalità. Succede al Quarto Calcio, società sportiva fino a due anni fa sotto il controllo del locale clan camorristico Polverino. Una svolta radicale voluta dagli stessi magistrati – su tutti il pm Antonello Ardituro – che hanno indagato e portato a processo l’organizzazione criminale del piccolo paesino in provincia di Napoli. Oggi il Quarto Calcio è una realtà nuova pronta a giocare fino in fondo la partita della legalità, una delle tante “storie resistenti” della Campania che non si arrende ai soprusi, all’arroganza, alla violenza criminale.

La storia del “Quarto Calcio” sarà al centro dell’incontro tra Luigi Cuomo (Sos Impresa) e il pm della Direzione distrettuale antimafia Antonello Ardituro, moderato dai giornalisti Nello Mazzone e Mario Pepe di oggi mercoledì 9 ottobre alle ore 18, presso il Palazzo delle Arti di Napoli “Pan” in via dei Mille 60, nell’ambito del progetto “In viaggio con la Méhari”, che a partire dall’auto di Giancarlo Siani, il cronista ucciso dalla camorra il 23 settembre 1985, accende i riflettori sui temi della libertà di stampa e delle vittime innocenti della criminalità.

Mentre le parole acquistano vita, sostanza, contenuto sullo sfondo della Mehari si comporranno su di uno schermo proiettati da un fascio di luce immagini e articoli della vita di Giancarlo Siani dedicata al diritto di cronaca. É parte dell’installazione curata dall’architetto Antonella Palmieri, di cui la Mehari è simbolo integrante, dove la narrazione della storia di Giancarlo Siani è grimaldello per approdare al tema della libertà di stampa e delle libertà.

Partecipa all‘evento

Approfondisci con Storie resistenti il “Nuovo quarto calcio” per la legalità

Approfondisci con il Pm Ardituro: “Istituzioni ipocrite, classe dirigente insensibile e assente”

Condividi