Trentennale omicidio Siani, presentato il programma

Trentennale Omicidio Siani Programma
Trentennale Omicidio Siani Programma

Presentato stamane, presso la sede della Fondazione Polis della Regione Campania, il programma delle iniziative del trentennale dell’uccisione del giornalista Giancarlo Siani, che cade il prossimo 23 settembre.
Presenti, tra gli altri, Paolo Siani, fratello di Giancarlo e presidente della Fondazione Polis, Geppino Fiorenza, presidente del Comitato Scientifico della stessa Fondazione, Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, Monica Amirante, presidente della giunta distrettuale ANM di Napoli, Ernesto Boccia, presidente della FIPAV Campania, Francesco Delvecchio, dirigente dell’Ufficio per il Federalismo della Regione Campania, Mario Coppeto, presidente della Municipalità Vomero – Arenella, Fabio Giuliani, referente di Libera in Campania, Alfredo Avella, presidente del Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità, Adriana Maestro in rappresentanza dell’associazione Siani, Rita Esposito del Cinema Modernissimo, Enrico Tedesco, segretario generale della Fondazione Polis.

Siamo ancora qui e non vogliamo dimenticare, perché chi dimentica è colpevole”, ha sottolineato Paolo Siani. “Abbiamo voluto chiamare a raccolta tutti coloro che in questi trent’anni sono stati al nostro fianco e adesso vogliamo mostrare alla città tutto ciò che abbiamo fatto per la legalità lontano dai riflettori. È giusto ribadire che Napoli non è solo camorra, ma anche l’impegno di tante realtà che credono nel riscatto di questa terra”, ha concluso Siani.
Ricordare Giancarlo non è retorica, ma significa rendere attuale il suo pensiero”, gli ha fatto eco Geppino Fiorenza. “Giancarlo sarà con noi in questi giorni se sapremo aiutare padre Zanotelli e don Loffredo alla Sanità, se sosterremo la Biblioteca Durante a Forcella, se daremo impulso alla proposta di legge a tutela delle vittime di tutti i reati intenzionali violenti, se saremo al fianco dei cronisti minacciati”. Tema quest’ultimo molto caro all’Ordine dei Giornalisti della Campania, che, attraverso il suo presidente Ottavio Lucarelli, ha ribadito l’importanza delle iniziative in memoria di Giancarlo e a tutela della libertà di stampa.

 

 

 

Il programma prevede numerosi appuntamenti e prende il via sabato 19 settembre al Teatro Diana, dove verrà messo in scena lo spettacolo teatrale “Ladri di sogni”, di Peppe Celentano e Vincenzo De Falco.

Domenica 20 settembre, alle ore 16.30, al Palavesuvio di Ponticelli, da un’idea di giovani magistrati allievi di Giancarlo e su iniziativa di ANM, CONI, FIPAV e FIPAV Campania, il ricordo di Siani sarà affidato a una partita di pallavolo (grande passione del giovane cronista) tra una rappresentativa Under 15 Campania ed una degli ex allievi ed ex compagni di Giancarlo. Seguirà, alle ore 19, un incontro tra le nazionali femminili di Italia e Germania.

Da lunedì 21 a venerdì 25 settembre le mattinate del Cinema Modernissimo saranno dedicate alle proiezioni di film sul tema della lotta alle mafie, grazie all’impegno dell’Ufficio Scolastico Regionale, dello stesso Modernissimo e di MOBYDICK. Si parte con “Fortapàsc” di Marco Risi (lunedì 21) e si prosegue con l’anteprima della puntata di Diario Civile “L’estate sta finendo. Storia di Giancarlo Siani”, di Alessandro Chiappetta, regia di Graziano Conversano (martedì 22 al Modernissimo, il 23 in onda in versione integrale su Rai Storia, canale 54 del digitale terrestre, alle ore 21.30), con “Centopassi” di Marco Tullio Giordana (giovedì 24) e “La mafia uccide solo d’estate” di PIF (venerdì 25).

Martedì 22 settembre, alle ore 16.30 appuntamento all’Università Suor Orsola Benincasa, dove si svolgerà il convegno “Giancarlo Siani e il giornalismo di frontiera. Giornalisti di guerra…in Italia”, per il quale l’Ordine dei Giornalisti della Campania ha previsto 6 crediti come attività di formazione.

Mercoledì 23 settembre, giorno dell’anniversario, alle ore 8.45 la tradizionale deposizione di fiori alle Rampe Siani (previsto un collegamento in diretta RAI con la trasmissione “Uno Mattina”) e poi alle 11 al Mattino la XII edizione del Premio Siani, che quest’anno sarà simbolicamente consegnato allo stesso Giancarlo, con la presentazione del volume “Fatti di camorra. Dagli scritti giornalistici di Giancarlo Siani”, edito da IOD.

Alle ore 18.30 don Tonino Palmese celebrerà una santa messa presso la Chiesa dei Salesiani in via Morghen al Vomero, mentre alle 20 al PAN l’atrio del Palazzo delle Arti di Napoli sarà intitolato a Giancarlo Siani. Seguirà “Parole e Musica per Giancarlo”.

Durante la conferenza, è stato annunciato che venerdì 18 settembre la mostra con i volti delle vittime innocenti della criminalità #NONINVANO sarà installata ed inaugurata presso la Reggia di Caserta. “È fondamentale fare memoria, di Giancarlo come di tutte le vittime innocenti della criminalità, perché rappresentano un esempio concreto per le nuove generazioni”, hanno affermato al riguardo Alfredo Avella e Fabio Giuliani. La mostra resterà installata fino al prossimo 15 ottobre.


Programma completo


GUARDA IL VIDEO DE “IL MATTINO”

 

LEGGI IL VELINO

 

LEGGI NAPOLITAN.IT

 

LEGGI NAPOLITODAY.IT

 

LEGGI FANPAGE.IT

 

LEGGI GRANDE NAPOLI.IT


 

Allegati

Condividi